Le 4 regioni dello Champagne

Tappo Champagne

Si fa presto a dire “Champagne”. Pur non essendo enorme, infatti, l’area di produzione del celebre spumante francese si divide in ben 4 regioni. 

Vere e proprie sottozone dove si coltivano uve diverse, su terreni diversi con diverse esposizioni. E di conseguenza anche i vini che vi si ottengono hanno caratteri profondamente diversi tra loro. 

Un “vero” esperto di Champagne DEVE saper distinguere almeno i caratteri principali.

Delimitata da una legge del 1927, l’area di produzione dello Champagne si estende per poco più di 34.000 ettari

Le 4 regioni dello Champagne

  1. Montagne de Reims. A Sud della cittadina di Reims, a circa 150 km da Parigi, nel Nord della Francia, si trova il cuore della denominazione della Champagne. Qui, su una collina con versanti piuttosto scoscesi, si trovano numerosi vigneti,  rivolti soprattutto a Sud e Sud-Est, dove una migliore esposizione permette alle uve di maturare meglio. Questa è la regione dove si producono tra i migliori Pinot Noir destinati agli Champagne più importanti. In questa regione si trovano 10 dei 17 vigneti Grand Cru, ossia quelli da cui provengono i vini di maggior pregio. Tra questi ricordiamo il mitico Krug.
  2. Vallée de la Marne.La Marna è un fiume che scorre nel cuore della regione dello Champagne e gioca un ruolo fondamentale nella regolazione del clima. Lungo le rive del fiume si trovano diversi vigneti. Il più famoso, l’unico Grand Cru della regione, si trova subito fuori dalla città di Épernay. Si chiama Aÿ ed è conosciuto soprattutto per la qualità del suo Pinot Meunier. Gli Champagne prodotti con questa uva hanno caratteristiche molto riconoscibili. Gli esperti li descrivono con note di fumo e di sottobosco.
  3. Côte des Blancs. I migliori Chardonnay della Champagne vengono da questa regione che ha una buona esposizione a Est. Non a caso è qui che si trovano gli ultimi 6 vigneti Grand Cru ed è la regione dove si producono i migliori Champagne Blanc des blancs (ossia prodotti solo con uve a bacca bianca). Tra gli Champagne sono i più fini ed eleganti. 
  4. Côte des Bar. Leggermente più distante dalle precedenti aree, questa regione confina a Sud con un’altra famosa denominazione francese, la Borgogna. Qui si producono fantastici Pinot Noir da cui si ottengono vini molto ricchi e potenti. Essendo la più giovane delle regioni dello Champagne, però, qui non si trovano ancora vigneti Grand Cru o Premier Cru. E questo vuole dire che in proporzione, senza nulla togliere alla qualità dei vini, i prezzi degli Champagne provenienti da questa regione sono leggermente più bassi.  
Regioni dello Champagne @ Comité Champagne
Regioni dello Champagne @ Comité Champagne

A sud della Côte des Blancs c’è un’altra piccola regione chiamata Côte de Sézanne. Anche qui si coltiva soprattutto lo Chadonnay che però, in genere, non viene vinificato in purezza ma contribuisce alla creazione delle Cuvée delle principali Maison.

Spedizioni gratuite in tutta Italia oltre 85 € di spesa! Ignora